Menu

Il tuo sostegno vale molto!

<a href="http://www.freepik.com">Designed by Freepik</a>

HomeDonazioni

Agevolazioni Fiscali

Le offerte all’Associazione sono
detraibili dall’imposta sui redditi delle persone fisiche per l’anno 2014 nella misura del 26% per un importo non superiore a € 2.065,83. In alternativa è deducibile dal reddito del soggetto erogante nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e, comunque, fino a € 70.000 annui
deducibili dal reddito d’impresa per un importo non superiore a € 2.065,83 o al 2% del reddito d’impresa dichiarato. In alternativa è deducibile dal reddito del soggetto erogante nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e, comunque, fino a € 70.000 annui.

PayPal è il metodo sicuro per fare donazioni scelto dall'Associazione di Volontariato Solidarietà Caritas onlus.
Non hai un conto PayPal? Puoi usare la tua carta di credito o il tuo conto bancario.

L'ALTRO E' UN DONO - QUARESIMA DI CARITÀ 2017
Le offerte raccolte con la colletta di quest'anno ci permetteranno di accompagnare e potenziare la cura delle persone in difficoltà che i centri di ascolto incontrano e accolgono nei loro territori, affrontando tutti insieme - come un'unica famiglia umana - la difficile sfida di sostenere alcuni nuclei familiari, o persone singole in stato di conosciuto e comprovato disagio economico, attraverso un sostegno economico per il pagamento di alcuni servizi riguardanti la casa, la salute e la scuola che risultano essere le problematiche più evidenti e gli ostacoli più difficili da superare per ritrovare quella serenità che permetta di guardare con più fiducia e più coraggio al futuro.

L'attenzione alle famiglie più povere e in difficoltà è un grande segno di umanità, poiché è un modo per aiutarle a restare unite evitando che le questioni economiche incidano sulla loro stabilità.

Causale: QUARESIMA DI CARITÀ 2017

«Vi chiedo di unirvi a me nella preghiera, affinché il Signore Gesù, che si è sempre commosso dinanzi al dolore umano, consoli questi cuori addolorati e doni loro la pace per l’intercessione della Beata Vergine Maria» (Papa Francesco)
Nella notte del 24 agosto tre violente scosse di terremoto hanno colpito le province di Rieti, Ascoli Piceno, di Perugia e di Fermo, causando un numero ancora imprecisato di morti e di sfollati, danni ingenti e il crollo di numerose abitazioni e di alcune chiese in modo particolare nei centri di Accumoli (Rieti), Arquata e Pescara del Tronto (Ascoli Piceno) ed Amatrice (Rieti).

Fai sentire la tua vicinanza concreta alle popolazioni colpite unendoti al Papa nella preghiera e attraverso il tuo contributo economico

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Effettua la tua donazione che verrà utilizzata per le neccesità più urgenti che la Caritas Diocesana di Firenze sta affrontando in questo periodo per sostenere chi è in maggiori difficoltà.

La Caritas Diocesana di Firenze si sta impegnando nello scavo di pozzi e impianto di pompe ad energia solare per la fornitura di acqua corrente a 11 su 13 (2 già forniti nel 2007) dispensari della Diocesi di Lira (in collaborazione con il CUAMM Medici per l’Africa) e nel rifacimento dell'impianto fognario dell'Ospedale Diocesano ad Aber, Nord Uganda.

Salva

Il nostro cammino con la Diocesi di Keren, iniziato nel 2000 in occasione del Giubileo, continua. Padre Gaber sta portando avanti un progetto di recupero e riqualificazione del terreno parrocchiale “come generatore di reddito per la comunità e per il mini-ospedale, gestito dalle Suore Figlie della Carità” nel Villaggio di Halhal (Regione di Anseba). Nel villaggio la maggior parte sono donne, perché gli uomini sono fuori per il servizio militare nazionale, sono morti in guerra o sono alla disperata ricerca di un lavoro. Il potenziamento del microcredito per le donne, che hanno l’intera responsabilità delle famiglie, darà loro la possibilità di utilizzare i prodotti dell’orto non solo per il consumo domestico ma anche per vendere il surplus al mercato e avere così un piccolo guadagno per il mantenimento della famiglia.
Le Suore Figlie della Carità possono distribuire pasti agli ospiti solo se riescono ad arrivare forniture dall’esterno tramite donazioni. Parte del terreno agricolo della parrocchia viene allora utilizzata per la coltivazione di alimenti utili per i pazienti, rendendo così autonomo l’ospedale sul piano alimentare e facilitando la guarigione dei malati con una corretta e regolare alimentazione
.

Aiuta la Caritas Diocesana di Firenze nei suoi servizi di Accoglienza. Durante il periodo di accoglienza gli ospiti vengono aiutati a superare lo stato di marginalità in cui si trovano attraverso un lavoro di sostegno alla persona e di accompagnamento nella ricerca di soluzioni occupazionali ed abitative autonome. Si provvede all’inserimento scolastico dei minori nelle scuole di ogni ordine e grado. Si organizzano poi degli incontri di verifica dei progetti personali degli ospiti tra i responsabili e gli operatori dei Centri di Accoglienza, il coordinatore dell’Ufficio Accoglienza e, laddove l’interessato ne ha una/uno di riferimento, gli assistenti sociali. Tutto ciò nel totale rispetto della dignità di ogni individuo, è finalizzato al reinserimento socio-lavorativo delle persone accolte.

Numero antiviolenza e stalking: 1522
Against violence and stalking

LA CARTA DEI VALORI

Un documento pensato e condiviso dalle Associazioni e Cooperative promosse dalla Caritas Diocesana di Firenze per chiarire e rafforzare i riferimenti etici e spirituali cui le stesse si ispirano nel loro operare, sia nella gestione diretta delle “Opere Segno” sia negli impegni che assumono nei confronti dei soggetti con i quali interagiscono. ... (leggi tutto)

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Sostieni concretamente i nostri progetti di solidarietà, aiutaci ad accogliere, accompagnare, offrire sostegno e prospettive per il futuro a tante persone e a tante famiglie che sono in difficoltà. Vuoi sapere COME FARE?

Vuoi dare una mano?

VolontariatoDona una parte del tuo tempo, metti i tuoi talenti a servizio e davvero riceverai cento volte tanto come il Signore Gesù ha promesso!

Leggi ...

Torna su