Menu

Il tuo sostegno vale molto!

<a href="http://www.freepik.com">Designed by Freepik</a>

Salute Mentale



Sede: Via di Ugnano 11 - 50142 Firenze

Tel / fax 055 754907
coopsanpietro @caritasfirenze.it

copyright Alessandra ZucconiDall'analisi dei bisogni è nata, da parte della Caritas Diocesana di Firenze, l’idea di intervenire, tramite la Cooperativa San Pietro, nell'area della Salute Mentale, con la finalità di mantenimento e rafforzamento dei progetti personalizzati territoriali preesistenti, formulazione di progetti evolutivi in collaborazione con tutti gli attori – istituzionali e non – dei territori di competenza (provenienza); con attenzione particolare al mantenimento / sviluppo delle capacità / abilità abitative e con l’obiettivo della creazione (nella fase finale) di “gruppi appartamento” inseriti nel territorio che interagiscano con questo e che sostengano i nostri ospiti (pazienti) nella loro emancipazione, come ultima tappa del progetto.

Si prevede quindi una sorta di selezione dei pazienti secondo parametri precisi (percorso precedente, abilità acquisite, potenzialità di sviluppo individuale, compenso terapeutico, ecc..), che li porti ad impegnarsi su obbiettivi reali e raggiungibili evitando al massimo i possibili fallimenti che, come ben sappiamo, possono indurre a regressioni dannosissime. È necessario stabilire un inizio ed una fine del progetto, scandito da verifiche multidisciplinari che permettano l’aggiustamento, in tempo reale, dei singoli percorsi. In parallelo si deve programmare un servizio di reperimento di situazioni abitative integrate sul territorio al fine di realizzare gruppi abitativi autonomi.

Il progetto in atto presso "Le Querce" è molto delicato e importante, poiché ospita persone che provengono dagli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, dalle Case di Cura e Custodia e dalle carceri ordinarie in quanto affette da un disagio psichico rilevante.
La chiusura degli O.P.G., alla quale la suddetta struttura offre un'alternativa - seppur limitata nella capienza - molto valida, prevista dalla legge Marino per il 1° febbraio 2013  e poi rinviata al 1° aprile 2014, è nuovamente rinviata al 1° aprile 2017.

S.R.P "La Merdiana" depliant
S.R.P. "Le Querce" depliant

La sofferenza mentale è più che una povertà: essa impone la domanda radicale sul senso della nostra vita e della nostra speranza cristiana. Riusciamo a parlare di giustizia nei confronti delle persone in difficoltà economiche, ma di fronte ad una persona malata di mente, i nostri luoghi comuni – pur intrisi di solidarietà – non ci sorreggono. Perché si diffonda una cultura accogliente ed inclusiva della sofferenza mentale, sono necessarie alcune trasformazioni importanti che vedono in prima linea la stessa comunità cristiana. Per ogni membro della comunità, essere solidale è elemento costitutivo e non pratica occasionale di pochi. Condurre “una vita fruttuosa” con e per gli altri, condividere, riconoscere chi è in difficoltà come il fratello da accogliere, custodire, proteggere con generosità è il primo degli insegnamenti di Cristo che “ha preso le nostre infermità è si è addossato le nostre malattie” (Mt 8,17). È farsi buon samaritano ogni giorno perché “buon samaritano sarà ogni uomo che si ferma accanto alla sofferenza di un altro uomo con disponibilità, che porta aiuto efficace e nell’aiutare mette il suo cuore, il suo proprio io, aprendo quest’io all’altro.” (1)

L’informazione e la sensibilizzazione sono irrinunciabili in tema di sofferenza mentale, perché determinano lo smantellamento dei tanti pregiudizi che accompagnano la vita dei malati e dei loro familiari. È dare visibilità alla speranza e al saper fare di chi è comodo pensare disperato e senza risorse; è portare alla luce chi viene cancellato restituendo possibilità di vita e non solo di sopravvivenza.” (2) (cfr. Un dolore disabitatoSofferenza mentale e comunità cristiana - Caritas Italiana)

(1) Giovanni Paolo II, let. ap. Salvifici doloris 28: EV 9/677
(2) Si può, a cura di C. Sereni, Edizioni E/O, Roma 1996

 

Sei un medico, un infermiere, un giardiniere, hai la patente B
e voglia di darci una mano?
Clicca sull'immagine e ... leggi!

PASTORALE DELLA CARITÀ
formazione e iniziative

"... L’umanesimo, di cui Firenze è stata testimone nei suoi momenti più creativi, ha avuto sempre il volto della carità. Che questa eredità sia feconda di un nuovo umanesimo per questa città e per l’Italia intera". (Papa Francesco - Firenze, 10 novembre 2015, omelia allo Stadio Franchi)

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Bimestrale Solidarietà Caritas

Leggi on-line il nostro Bimestrale, oppure scaricalo gratuitamente
sul tuo computer!

Vai

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

LA CARTA DEI VALORI

Un documento pensato e condiviso dalle Associazioni e Cooperative promosse dalla Caritas Diocesana di Firenze per chiarire e rafforzare i riferimenti etici e spirituali cui le stesse si ispirano nel loro operare, sia nella gestione diretta delle “Opere Segno” sia negli impegni che assumono nei confronti dei soggetti con i quali interagiscono. ... (leggi tutto)

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Sostieni concretamente i nostri progetti di solidarietà, aiutaci ad accogliere, accompagnare, offrire sostegno e prospettive per il futuro a tante persone e a tante famiglie che sono in difficoltà. Vuoi sapere COME FARE?

Vuoi dare una mano?

VolontariatoDona una parte del tuo tempo, metti i tuoi talenti a servizio e davvero riceverai cento volte tanto come il Signore Gesù ha promesso!

Leggi ...

Torna su